Recent Posts

  • Testimonianza di Giuseppe Pelligra Maltese – Gennaio 1978

    Una musica di foglie e di rami vola nel tiepido meriggio e i fiori sul mantello di verde aprono i petali e ascoltano Dire il nome di Rodolfo Cristina e richiamare quello di Carlo Carrà, è un fatto spontaneo. Entrambi stanno nell’alveo del realismo mitico dove l’intuizione poetica scorre senza aggressione e inquetudine ma con […]

    Read More
  • Testimonianza di Lucio Barbera – 1977

    L’impegno di Rodolfo Cristina, ha certamente il valore di un ‘recupero’ e il significato di una testimonianza, quasi a porre un punto fermo in un’atmosfera troppo spesso inquinata da confusioni e da fughe in avanti. Si tratta di un recupero ‘felice’ della tradizione artistica italiana, di quella tradizione cioè che troppo spesso viene dimenticata in […]

    Read More
  • Testimonianza di Gualtiero Da Vià – 1970

    Non è frequente imbattersi oggi in una pittura che, come quella di Rodolfo Cristina, riafferri intatta la realtà con aderenza di sentimento e quindi evitando la passiva, impersonale riproduzione fotografica, grave sintomo di rifiuto o di aridità creativa. Dall’oggetto rappresentato si risale ad una coscienza d’artista forte, franca, decisa, virile, tesa a cogliere pittoricamente strutture […]

    Read More
  • La religiosità nell’arte di Cristina – Monsignor Ottorino Alberti – 1970

    Che l’arte sia il ritratto fedele dello spirito di un’epoca non è una proposizione da dimostrare, ma è di immediata formulazione, per il fatto che essa, per natura sua, è l’espressione più viva del pensiero e del sentimento umano, e, perché tale, esprime la verità e, perfino, le finzioni. Per rendersene conto basterebbe riferirsi allo […]

    Read More
  • Testimonianza di Renato Civello – 1970

    C’è chi subordina alla necessità espressiva il problema dei volumi e del colore, pervenendo come Munch alle più drammatiche allegorie esistenziali, e c’è chi invece, accentuando il fauvismo matissiano, dissolve in un puro fasto decorativo le cadenze dei piani e dei toni-luce. Altri artisti, come Rodolfo Cristina (il quale si è maturato nell’alveo di una […]

    Read More
  • Testimonianza di Renato Civello – Marzo 1969

    Nell’aria di una figuratività impegnata, ben al di là di ogni limite pretestuale,in un accordo forma-colore che recupera il dato umano sotto le spoglie mutevoli dell’apparire, opera da tempo il pittore Rodolfo Cristina: un nome tra i più validi di quella esigua schiera che sa rinsanguare la obliosa stagione dell’arte italiana senza disavvertire la problematica […]

    Read More
  • natura morta

    La natura morta italiana – Armando Brissoni – 1968

    Paesaggi e nature morte sono la tematica preferita di Cristina. Sembra che questa predilezione gliela abbia lasciata il suo maestro Carrà, dal quale ha ricevuta tutta l’educazione artistica e compositiva. La pittura di Cristina è rivolta a un amore per il colore e a una tematica naturalistica, dove la narrazione diventa schietta e la comunicazione […]

    Read More
  • Testimonianza di Mario Mauri – 1967

    Con questa mostra, il Cristina, tiene ben chiaramente ( e noi diciamo anche giustamente) a far conoscere quelle  che sono le espressioni più significative e più complete d’un suo rapido processo evolutivo, pervenuto indubbiamente ad una maturità tecnica e ad una squisitezza di sensibilità coloristica veramente ammirevoli, perché ricche di quegli elementi positivi, concettuali ed […]

    Read More
  • La spiritualità nell’arte di Rodolfo Cristina – dicembre 1995

    La pubblicazione degli atti della “Retrospettiva Antologica di Rodolfo Cristina” organizzata dal Comune di Pozzallo nel 1983, finanziata dall’Assessorato ai Beni Culturali della Regione Siciliana, vuole rinnovare l’impegno dell’attuale Amministrazione Comunale a promuovere iniziative intese a tenere vivo l’interesse culturale e a ricordare il messaggio artistico del pittore Rodolfo Cristina, nel 15º anniversario della sua […]

    Read More
  • Testimonianza di Guglielmo Petroni – 1967

    Il più coerente linguaggio figurativo, erede diretto di quelle esperienze che portarono l’arte italiana ad inserirsi nella cultura contemporanea europea e che, in qualche modo, si ravvisano quando si dice « 900 », pittura metafìsica, Scuola romana, tonalismo ecc., rappresenta l’eredità più sollecitante che un artista italiano possa raccogliere, ma anche la più pesante, perché […]

    Read More

developed by ing. Salvatore Colombo